GDPRfacile Gestione dati raccolti

dati iniziali

Walter

Ultimo aggiornamento 5 mesi fa

I DATI

All'interno di quest'area si devono selezionare i dati che ogni associazione raccoglie e che faranno parte dei vari trattamenti.

Innanzitutto si deve stabilire in che modo otteniamo i dati cioè le modalità di raccolta degli stessi, possiamo scegliere tra: "raccolti presso l’interessato", "trasferiti da terzi” e "reperiti da fonti pubbliche”.


Successivamente si dovrà procedere nella scelta dei dati, la piattaforma offre una serie di dati da selezionare (DATI COMUNI , DATI GENETICI, DATI BIOMETRICI ,DATI SENSIBILI, DATI GIUDIZIARI, DATI RELATIVI ALLA SALUTE).

Se si ha la necessità di selezionare dei dati che non sono presente nell'elenco, attraverso il pulsante NUOVO DATO è possibile inserirlo, imposterò la modalità di raccolta e il dato e procederò al salvataggio. Quel dato che ho creato sarà nella lista dei dati selezionabili.


A questo punto dovremo indicare se trattiamo dati di minori di anni 16, se la risposta è affermativa dovremo indicare in che modo ci siamo accertati che gli stessi ci siano stati forniti dal genitore o dal tutore.

Definiti questi tre punti clicchiamo sul pulsante SALVA e procediamo con la fase successiva.

CATEGORIE DI SOGGETTI INTERESSATI

In questa fase dobbiamo scegliere quali sono le categorie di soggetti interessati al trattamento.

Per "categorie di soggetti interessati al trattamento" intendiamo tutte le categorie di soggetti delle quali il titolare tratterà i dati sia che abbia una relazione reale o solo potenziale.

In molti casi infatti il titolare non ha un rapporto diretto con tali soggetti, ma ne tratta i dati nell’ambito delle sue normali relazioni ad esempio con clienti e fornitori.


Procediamo nella scelta delle categorie e se desiderassimo aggiungerne di nuove, potremo farlo attraverso il bottone NUOVE CATEGORIA.

Salviamo le categorie selezionate e procediamo con la fase successiva.

VITA DEI DATI

All'interno di quest'area dobbiamo stabilire quali sono le opzioni di fine trattamento e le modalità di distruzione dei dati.


Clicchiamo su OPZIONE DI FINE TRATTAMENTO e scegliamo tra le varie voci inserite di default, se necessitassimo di un'opzione non inserita potremo cliccare su NUOVA MODALITÀ e salvandola la troveremo nell'elenco con le altre.

Procediamo nella stessa maniera con le modalità di distruzione.


Selezioniamo la modalità di distruzione dei dati e premiamo il pulsante SALVA MODIFICHE.

Per aggiungere una modalità che non è presente negli elenchi premiamo il pulsante "NUOVA MODALITÀ.

BASI LEGALI

Il Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR) stabilisce che un trattamento di dati personali deve trovare fondamento in una base giuridica.


L'articolo 6 comma 1 del regolamento enuncia le 6 condizioni in base alle quali il trattamento può dirsi LECITO.

Nella Piattaforma troverete queste 6 BASI LEGALI , con la possibilità di poterne aggiungere di nuove attraverso l'apposito pulsante "NUOVA BASE LEGALE".

FINALITÀ

Con il principio di finalità si stabilisce che un trattamento di dati personali è legittimo in relazione, appunto, al fine del trattamento stesso.

I dati devono essere raccolti per finalità determinate, esplicite e legittime, e quindi trattati secondo modalità compatibili con tale finalità. Stabilire gli scopi del trattamento, e esplicitarli nelle comunicazioni all'interessato, aiuta a comprendere ciò che è davvero necessario e non raccogliere dati superflui.

La piattaforma mette a disposizione una lista di finalità da poter scegliere per il trattamenti che si vorranno creare. Se tra le finalità elencate non dovesse esserci quella che serve a noi per i nostri trattamenti, sarà sempre possibile aggiungerne delle nuove utilizzando il pulsante NUOVA FINALITà.

L'articolo ti è stato d'aiuto?

A 0 su 0 è piaciuto quest'articolo

Hai ancora bisogno d'aiuto? Inviaci un messaggio